username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Per mio marito

Lo scorrere delle ore non mi lascia il tempo
per pensare, ma appena posso ti guardo
e catturo ogni tuo sguardo, ogni sfumatura
anche la più fuggitiva.
Ogni giorno passato con te, non capisco
se per rassegnazione o vigliaccheria o più
semplicemente perchè mi sento in colpa
nei confronti tuoi.
Anche le parole più spiacevoli fanno
parte di questa canzone chiamata vita
e ne faccio tesoro.
Ogni tuo sorriso è oro per me, che mi sentivo
in una gabbia.
Un'amorevole, o cattiva parola detta da te
possa cosi alloggiare liberamente tra i miei pensieri,
come un frullio d'ali dentro di me.
Una vita insieme ricordo tutto, e dimentico ogni cosa,
anche se sono rossa di rabbia con dei rimpianti.
Gli imprevisti eventi dolorosi hanno tracciato
un percorso diverso, i tuoi misteriosi silenzi
li vivo con te, le tue ira e le mie si confondono.
Con te rido e piango, soffro e gioisco, vorrei fuggire via
o nascondermi, oppure rifugiarmi come un tempo
tra le tue braccia per sentirmi rassicurata ora che
sono spesso triste e confusa.
Saranno i tuoi comportamenti i tuoi sguardi da uomo ferito, o
le tue parole, mi legano stretta quasi senza farmi respirare,
a farmi stare qua.
Il bene è tanto, ma l'amore è altra cosa,"sai".
Mi chiedo quello che sei con tutto quello che hai, e
mi dai ora, ora dove hai riconosciuto i molti errori, la
maggior parte per poco dialogo, o trascuratezza verso me.
Forse è tardi, oppure una luce in lontananza, una
fievolissima fiammella che cova sotto la cenere.
Dopo sfuriate, litigi ti sei arreso, anzi mi sostieni, volevi
farmi la guerra invece ora mi fai capire quanto
sono importante per te, ora dove prima davi tutto per scontato.
Che strano rendersi conto quanto è grande la persona, solo
se ti accorgi di perderla.
Ma io non so stare con te, ne senza te.
Ora posso dire sei un marito speciale.
Sei oro, sei argento, sei super, ma forse ora è tardi, non
guariranno mai i buchi dentro al cuore
rimarranno scolpiti, insieme alle cicatrici dell'anima.
Quando la misura è colma, anche i problemi
più piccoli possono ingigantirsi e tutto cambia.
Non si possono chiudere le porte al cuore
arriva sempre il momento in cui vincono
i sentimenti, è come un richiamo alla vita...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

34 commenti:

  • claudia checchi il 28/06/2012 14:17
    Grazie Tony, delle tue gradite parole nel commentarmi.. ciao
  • Tony Golfarelli il 28/06/2012 10:31
    Bella bella... anche se traccia un amore doloroso
  • claudia checchi il 15/04/2011 21:15
    grazie infinite danilo delle tue gradite parole... ricambio il saluto...
    cla..
  • Anonimo il 15/04/2011 19:39
    Chi disse che l'amore è gioia e dolore, disse una gran cosa e una gran verità; chi rispose che in amore vince chi più ama, ne disse una maggiore... La vita che conduciamo ci costringe a stress psicofisici che spesso fanno perdere di vista i beni più grandi e importanti; tutto può essere ricostruito partendo da se stessi, e io suggerisco, da un cammino spirituale profondo, un'ascesi che faccia riscoprire la Faccia dell'Ultima Salute, come disse Dante -lettura che consiglio. Nessun uomo ha fonte d'amore inesauribile: il finito deve incontrare l'Infinito... al quale penso avete giurato eterno amore per Suo Volere. Un caro saluto.
  • claudia checchi il 05/12/2010 23:21
    Grazie davvero del raggio di sole che mi mandi...
    un abbraccio grande per un caro amico...
    ciao Salva..
    claudia...
  • Anonimo il 05/12/2010 22:32
    il mio cuore è triste e silente ti mando un raggio di sole Amica cara Salva.
  • claudia checchi il 10/11/2010 18:37
    grazie con tutto il mio cuore, Sabry per avermi commentata devo dire molto gradito... ti abbraccio ciao...
    claudia.
  • Sabrina Ginaldi il 10/11/2010 18:34
    Uno spogliarsi dell'anima, per dire la verità... l'amore è un sentimento che non si da per scontato, ma va coltivato giorno per giorno con tante piccole accortezze! Bella, Bella! Un abbraccio!
  • claudia checchi il 10/11/2010 14:42
    Grazie cristina, per dedica e lo prendo come un bell'augurio dove dici, che tutto potrebbe rinascere... ciao
    claudia...
  • Anonimo il 10/11/2010 09:00
    Una dedica forte, una delusione da cui tutto potrebbe rinascere... molto intima e bella!
  • claudia checchi il 07/11/2010 10:29
    Grazieeeeeeeee Ugo. delle tue parole, Mi scuso ma non riesco ad aggiungere altro... Spero tu mi capisca... ti stimo tantissimo...
    Un abbraccio sincero Claudiaaaaaaaaaaaa...
  • Ugo Mastrogiovanni il 06/11/2010 16:24
    Con la sincerità che la caratterizza, Claudia Checchi si mette a nudo. Senza remore e con la massima sincerità, ci apre la sua alcova e condivide il rapporto vicendevolmente ribelle. Oltre che ammirarla e comprenderla, non è facile dare un giudizio. <tra moglie e marito...>. Tralascio i versi, più prosa che poesia, e provo a dire la mia, ma non so se sarà gradita. Lo stesso affermare che gli impegni non lasciano il tempo per pensare è la stessa cosa che asserire: ti penso sempre. Rassegnazione, vigliaccheria, colpa, forse un'autodiagnosi? Come si fa a fuggire via da un uomo con il quale "rido e piango, soffro e gioisco"? "Non guariranno mai i buchi dentro al cuore"; non guarirono neanche quei cinque cha aveva nel cuore Santa Teresa d'Ávila e ci visse tutta la vita. Purtroppo è umano pensare che "Quando la misura è colma, anche i problemi più piccoli possono ingigantirsi". Ritengo che sia colpa dei nostri programmi, di quei progetti iniziali che sono validi per il lavoro e il difficile ménage di ogni giorno ma, quando si instaura un rapporto, bisognerebbe imporsi una particolare predisposizione a superare ogni avversità e perfino se stessi, sarebbe tutto più facile.
  • claudia checchi il 05/11/2010 14:36
    Grazie dal più profondo del mio animo, ciao dolce amica...
    un sorriso.. claudia...
  • ylenia 2010 il 05/11/2010 14:16
    cla! bellissima dedica... ricca di sentimenti!... che non moriranno mai
  • claudia checchi il 04/11/2010 21:21
    Grazie Giacomo, come dici tu mi sono veramente messa a nudo, cuore e animo...
    mi cosigli di farla leggere, ma è qui tutti la possono leggere... non capisco a chi? un abbraccio amico mio...
    claudia...
  • Giacomo Scimonelli il 04/11/2010 15:45
    ciao Claudia... che dire a proposito di questi versi... versi scritti sicuramente con le lacrime agli occhi... parole piene di rabbia ma non di rassegnazione... sei confusa su ciò che vuoi fare... ti senti in colpa perchè sai cosa sia la cosa giusta... ma ad un certo punto proprio al centro della tua opera ... una fiammella ti spiazza completamente... una fiammella che adesso sta a te dire cosa sia... ti abbraccio amica mia... ti sei superata denudando la tua anima ed il tuo cuore... ottima poesia... non necessita di applausi... un consiglio se posso... falla leggere amica mia... FALLA LEGGERE...
  • claudia checchi il 04/11/2010 11:25
    grazie infinite a tutti voi, dei vostri graditi commenti, e opinioni... mi sento come essere
    circondata da una grande famiglia...
    claudia.
  • Elisabetta Fabrini il 04/11/2010 10:54
    Posso solo dirti che comprendo molto bene e ti sono vicina...
    Un fortissimo abbraccio
  • Anonimo il 04/11/2010 02:01
    Ho come la sensazione che manchi il coraggio della scelta. Percepisco un quasi chiedere aiuto a qualcuno, e a lui compreso.
    -C'era una volta un cavallo- Il suo padrone gli dette da mangiare due secchi pieni di carote. Voleva premiarlo per il lungo lavoro che aveva svolto durante la giornata nei campi. Il cavallo non era abituato a scegliere, non pensava che poteva mangiare solo le carote di quel secchio o di quel altro. Non pensava che avrebbe potuto mangiare un po' di qua e un po' di là. L'incertezza lo portò a non mangiare quella sera. Al mattino era debole e per tutto il giorno lavorò poco. Il padrone fece lo stesso anche quella sera per spronarlo e anche per il fatto che la sera prima non aveva mangiato nulla. Lui niente, non sapendo quale secchio contenesse le carote migliori, non mangiò. Le cose andarono avanti ancora per qualche giorno. Al settimo giorno il padrone pensò che il cavallo stesse morendo. E così lo lasciò morire.
  • Ada FIRINO il 04/11/2010 00:11
    Sentimenti controversi ti prendono per mano dall'inizio alla fine di questa poesia e ti conducono verso la foce dei tuoi sfoghi. Liberazione del tormento dell'animo forse terapeutica, analisi accurata dei tuoi sentimenti, combattuta tra il restare e l'andare.
    Espressioni forti e liberatorie del tuo stato d'animo guidano la penna fino a raggiungere la consapevolezza di una realtà dolorosa e non desiderata. Bella poesia, Claudia, perché spontanea e vera.
  • Aedo il 04/11/2010 00:07
    Una dedica speciale per una persona che ami intensamente. Brava!
    Ignazio
  • Cinzia Gargiulo il 03/11/2010 23:37
    Una lettera molto personale che colpisce molto ma concordo con Giacomo non si può commentare.
    Ti abbraccio...
  • Viky D. il 03/11/2010 23:28
    "... non so stare con te, ne senza te..."

    A volte i sentimenti sono complicati, e la confusione peggiora le cose. Essere onesti con se stessi è la prima cosa, il resto verrà. Molto bella questa tua dedica.
  • claudia checchi il 03/11/2010 23:15
    Ciao Giama, grazie infinite... ricambio abbraccio...
    claudia...
  • - Giama - il 03/11/2010 23:09
    mi ha colpito tanto...
    ma non voglio commentare, leggo e rifletto con tanto rispetto.
    un abbraccio
    Gia
  • claudia checchi il 03/11/2010 23:00
    grazie Giuseppe un abbraccio a presto...
    claudia.
  • Giuseppe Tiloca il 03/11/2010 22:26
    Ti rileggo volentieri, bravissima
  • claudia checchi il 03/11/2010 21:48
    grazie infinite a tutti voi, per le vostre parole e la vostra vicinanza... un forte abbraccio
    di nuovo rigrazie con tuto il mio cuore...
    claudia.
  • Vincenzo Capitanucci il 03/11/2010 21:12
    è come un richiamo alla vita... una lettera molto bella Claudia... tocca nel profondo...
  • loretta margherita citarei il 03/11/2010 21:07
    un rapporto in crisi, lettera a cuore aperto, spero che possiate trovare una soluzione dignitosa reciprocamente, bella
  • laura marchetti il 03/11/2010 21:05
    Molto bella, amore, rabbia,, rassegnazione, ricordo, rimpianto, voglia di fuggire e poi di tornare e stringere certezze fra le mani... ti capisco, è una situazione che ci accomuna, vorrei volare, ma nello stesso tempo ho paura del vuoto e un disperato bisogno di restare con i piedi per terra...
  • karen tognini il 03/11/2010 21:04
    lettera aperta... scritta con il cuore...
    mi ha colpito molto Claudia...

    brava...
  • claudia checchi il 03/11/2010 20:46
    Grazie Coccinella... del tuo commentarmi...
    un caro saluto...
    claudia.
  • coccinella settantotto il 03/11/2010 20:19
    Il bene è tanto, ma l'amore è un'altra cosa... bel verso che racchiude la fine di un amore! complimenti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0