accedi   |   crea nuovo account

Sicura nell'incertezza

L'incertezza per il futuro è la più grande delle paure umane
ci spaventa, ci tormenta e ci destabilizza
ma definirla solo una paura è riduttivo.

Se questa non ci fosse ogni giorno sarebbe uguale,
ogni percorso scontato,
ogni attimo verrebbe vissuto distrattamente.

L'incertezza per il futuro invece ci fa restare vigili,
attenti ad ogni particolare per ricercare il certo.
Del resto se conoscessimo il nostro futuro cosa cambierebbe?

Se avessimo la certezza di un futuro roseo ci adageremmo
e se invece avessimo la certezza di un futuro grigio?
Smetteremmo forse di lottare?

Dovrebbe essere nella nostra natura sperare ma se così non fosse?
Senza incertezza per il futuro non ci sarebbe nemmeno speranza,
senza speranza non ci sarebbero sogni ma solo freddi calcoli dettati dall'opportunismo.

Se fossimo certi che la persona amata ricambia il nostro amore
la ameremmo forse con la solita intensità?
L'amore da fine diventerebbe mezzo.

Se lavorassimo con la certezza di avere un grande guadagno
ci metteremmo forse la solita passione?
Il guadagno da mezzo diventerebbe fine.

La consapevolezza dell'incertezza per il futuro porta a mettersi in continua discussione,
porta a migliorarsi ed aumenta la sicurezza in se stessi,
ci sprona a contare più che mai sulle nostre forze.

L'incertezza che più dobbiamo temere non è quella provocata dall'esterno
ma l'incertezza interiore ovvero quella che ci porta a non prendere decisioni,
quella che ci fa stare in balìa degli eventi.

Facciamo dell'incertezza per il futuro la nostra forza,
il motore della vita umana non deve essere la certezza della vittoria
bensì l'enorme forza di volontà nel raggiungerla.

 

l'autore Beatrice Faldi ha riportato queste note sull'opera

Ringrazio infinitamente i membri della Giuria del Concorso di Poesia il Fauno XXIII Edizione - ottobre 2010 tenutosi a Firenze che hanno ritenuto la presente lirica meritevole di selezione.


0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Antonio Pani il 17/11/2010 17:22
    Interessante riflessione, che esprime un concetto a me caro:_ essere attori e non spettatori della propria vita, prendendo tutto ciò che questo atteggiamento porta con se. Apprezzata, a rileggersi, ciao.
  • Beatrice Faldi il 07/11/2010 00:17
    Ringrazio infinitamente i membri della giuria relativa al Premio di Poesia il Fauno XXIII Edizione - 2010 che hanno ritenuto la presente lirica meritevole di selezione
  • Aedo il 04/11/2010 16:20
    Viviamo immersi nell'incertezza: nulla è più certo, neanche la vita o l'amore. Tutto ciò deve stimolarci a non spegnere mai i sogni e pensare che non ci si può arrestare. Bella poesia!
    Ignazio
  • Anonimo il 04/11/2010 01:36
    Ma che cos'è la poesia? Questo è un monologo, si potrebbe dire. La poesia non è forse un monologo? Brava; ben scritta. Pulita e spontanea.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0