accedi   |   crea nuovo account

Il lago dei miei caldi ricordi

IL Lago dei miei caldi ricordi
È ormai andato...
finito per sempre,
io che sognavo che non finisse,
l'estate e il tempo soleggiato
e tutte le gioie e il caldo,
che mi procurava ogni raggio di sole.
Ma ora sono in balia di una paura,
come se mi stessi avvolgendo da ombre spinose
delle prime nuvole d'autunno,
il mio antico amante,
amato ed odiato
sento un'acuta sofferenza,
mentre sento svanire davanti a me,
il crepuscolo dei miei giorni spensierati
e malinconicamente felici
e domando alla prima stella che mi compare,
che influenza avrà sul mio destino
e la supplico perché non oscuri la mia vita
che non ha altre certezze,
oltre al caldo di un raggio di sole,
alla gioia di un campo di girasoli
e al mio sorriso riflesso,
nel lago dei ricordi di tutte le mie estati

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 08/11/2010 19:01
    Grazie mille per complimenti... ricambio per i crediti e soprattutto per la splendida poesia... un saluto
  • vincent corbo il 05/11/2010 09:25
    Una poesia circolare che parte dai ricordi e torna ai ricordi. Possiede una sensualità spontanea.
  • Anonimo il 05/11/2010 01:55
    Complimenti accompagnati da 5 stelle.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0