PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La libertà nella prigionia

Ogni ora ti penso amore mio;
il mio respiro è legato al tuo,
il mio futuro è nelle tue mani.
Mi dai emozioni mai provate,
mi dai spazi mai concessi,
semplicemente mi dai tutto te stesso.

Sono convinta che,
se mutassi corpo ti riconoscerei,
perché amo la tua anima.
Mi nutro delle tue gioie,
mi consumo nelle tue sofferenze,
siamo le più forti vittime dell'amore.

A te che, con dolcezza,
hai saputo liberare la mia essenza,
chiedo adesso di non liberarmi mai
da questa infinita prigionia.
Adesso sono me stessa
solo restando prigioniera del tuo amore.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Alèd il 25/11/2011 00:30
    Ancora prigionera del suo amore... un anno dopo?
  • Valerio Trocchi il 18/11/2010 11:53
    Molto bella, ma mi lascia un senso di tristezza...
    come se l'uccellino si rassegni ad una vita in gabbia perchè ha il cibo sottomano, un abbandono del proprio essere nati per volare.
    L'amore è stupendo, volare è stupendo, volate insieme.
    Comunque mi piace molto perchè tutti la possono vivere.
  • Nicola Lo Conte il 06/11/2010 10:08
    Molto bella... tuttavia la dipendenza, nell'amore,
    è di per sé, se non perfettamente reciproca,
    il seme della sua fine!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0