username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Fine di un amore

L'amore non può solo morire
l'amore si può consumare
come la cera di una candela rossa
che sparpaglia il colore del sangue
nella bugia del tempo.
Chi lo dice che l'amore si squarcia
come il cielo trafitto dal lampo
o la grandine che tra le nuvole nere
cade improvvisa e inaspettata?
Subdola arriva la nebbia dell'abbandono
nella strada della vita
ti ostacola il cammino
rallenta l'animo che ormai cieco
non libera più la via del fuoco
che alberga lì nel profondo,
che vorrebbe esplodere senza catene...
E una lacrima di sangue scende sul viso
cancella il bene, rende libero
l 'odio e annulla la passione...

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Mea il 07/12/2011 04:03
    Tagliente, sofferenza fresca e buia di dolore.. intensa.
  • Elia Paglia il 05/11/2010 15:41
    E una lacrima di sangue scende sul viso
    cancella il bene, rende libero
    l 'odio e annulla la passione...

    bellissimo quest'ultimo verso... bravissima ben scritta...
  • Nicola Lo Conte il 05/11/2010 13:19
    "L'amore non può solo morire
    l'amore si può consumare
    come la cera di una candela rossa
    che sparpaglia il colore del sangue
    nella bugia del tempo."
    Condivido. L'hai espresso davvero bene!
  • marcella vitelli il 05/11/2010 10:38
    "... una lacrima di sangue scende sul viso..." e l'amore si consuma a poco a poco lasciando, a volte, profonde ferite. Molto bella la tua poesia, bravissima.
  • Anonimo il 05/11/2010 09:53
    hai descritto molto bene la fine di un amore..
    brava
  • coccinella settantotto il 05/11/2010 06:44
    é vero quanto è difficile dopo la fine di un amore andare avanti quel dolore"Ti ostacola il cammino".
  • Aedo il 05/11/2010 00:22
    La fine di un amore crea qualcosa di terribile nell'anima e ci vuole tempo per sanarlo. Brava!
    Ignazio