accedi   |   crea nuovo account

La mia mano

Guardo te
nel dolore soffuso
che mi confonde.

Guardo te
ed io rimango assopito e inerme
nelle calde lacrime
che scendono sul viso.

Guardo
e rimango nel freddo inerme
e invano cerco un senso
quando ormai so
che non c'è più tempo.

Guardo il tuo volto
nei miei sogni confusi e soli
che mi ricordano te.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • mariacarmela cortese il 08/11/2010 21:27
    ma chi t'ha rifilato questo mezzo voto? vediamo se possiamo alzarlo un pò, che non lo merita...
  • Beatrice Faldi il 08/11/2010 21:25
    Un pensiero davvero dolce in un'atmosfera terribilmente nostalgica...
  • mariacarmela cortese il 07/11/2010 16:20
    non so nemmeno se è dettata da verità, ma è così bella che mi vene da dirti "mi dispiace"...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0