accedi   |   crea nuovo account

Nemesi

Misero è l'uomo
che non conosce
il perdono,
ma attende
corrodendosi l'animo
il tempo propizio
per cogliere
la sua vendetta.
Sacro biblico
insegnamento ricorda:
-al male rispondete col bene
son Io che compio
la rivalsa-
Sovente accade
d'esser sordi
a questo monito divino
nutrendo rancore
orridi
violenti atti
compiamo
a danno del fratello.
La più bella vendetta
è offrire sempre
il fiore del perdono.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 27/08/2012 08:15
    ... hai reso bene l'idea
    con immagini potenti e chiare,
    ottima..

28 commenti:

  • Pietro Saltarelli il 10/11/2010 20:36
    Il perdono troppo spesso è un concetto di difficile comprensione ed attuazione. Non abbiamo compreso cosa vuol dire Dio con l'espressione "A me la vendetta. Sono io che do' il contraccambio". Come non abbiamo capito che la vendetta è disarmata dall'Amore umano, se è icona di quello divino:
    Bellissima poesia. Bellissima esposizione. Come sempre sei grande!
  • salvo ragonesi il 09/11/2010 12:19
    Le vendette non pagano nessuno Bei versi ciao Lori.
  • tania rybak il 09/11/2010 10:56
    100000000000000000000000000000stelle, non posso far altro che condividere pienamente, un grandissimo bacio cara amica mia, sorella in Cristo
  • ignazio de michele il 09/11/2010 07:42
    la classe espressiva non è acqua... veramente eccelsa
  • Paola Pinto il 08/11/2010 11:50
    Oh perdonami Alessandro, non ho proprio guardato gli altri commenti! Elisa credevo ti riferissi a qualche citazione. Ok, grazie
  • ELISA DURANTE il 08/11/2010 11:02
    Alessandro Moschini è il collega poeta con la chitarra in mano (qualche riga più sotto)!!!
  • Paola Pinto il 08/11/2010 10:17
    Elisa... poi questa me la spieghi, non conosco Moschini...
  • ELISA DURANTE il 08/11/2010 10:14
    Mi associo a Paola e a Karen, e ci metto anche un pizzico di A. Moschini...
  • Paola Pinto il 08/11/2010 09:16
    Mi associo in toto a karen tognini!... ma anche alle tue parole. Perdonare ma non dimenticare! Semplicemente giusta prevenzione di salvaguardia personale!... necessaria alla sopravvivenza.
    Rancore mai... indifferenza si!
    Ciao loretta, ottimo spunto
  • Salvatore Cipriano il 07/11/2010 23:37
    Un'anima pura come te loretta si sforza, ma è difficile, tanto per noi umani che dalla divina perfezione siamo distanti.
  • karen tognini il 07/11/2010 23:37
    .. se qualcuno mi fa del male... per me è chiusura totale... non mi vendicherò mai... non perdonerò.. forse arrivera' solo l'indifferenza...

    brava Lor... sempre belle le tue poesie...
  • Tim Adrian Reed il 07/11/2010 21:50
    È molto saggio e maturo... tuttavia credo che il perdono vada anche meritato... un bel messaggio comunque!
  • Alessandro Moschini il 07/11/2010 21:17
    Oscar Wilde diceva: "Perdona sempre i tuoi nemici. Non c'è niente che li fa arrabbiari di più" )
  • Anonimo il 07/11/2010 19:25
    Un cuore come il tuo può perdonare... il mio traballa di fronte ad un torto... ed è ancora così fragile da reagire... In genere sono per vivi e lascia vivere, ma se dovessero far del male di fronte ai miei occhi... non sò come potrei reagire... Non si risponde male con il male, ma...
  • Donato Delfin8 il 07/11/2010 18:39
    zi zi ho perdonato ma sfioria poi la vedetta là in terra? uhm

    Ottima riflessione speriamo bene

  • Elisabetta Fabrini il 07/11/2010 18:25
    La cosa più difficile è perdonare noi stessi!
    Brava Loretta...!
    ciao Ely
  • Sergio Fravolini il 07/11/2010 16:56
    Bella opera mi piace.

    Sergio
  • mariacarmela cortese il 07/11/2010 16:46
    eppure purtroppo accade. e sempre più spesso gratuitamente. così ci si trova con la schiena sempre più striata di cicatrici.
  • Attanasio D'Agostino il 07/11/2010 16:30
    "La più bella vendetta
    è offrire sempre
    il fiore del perdono."

    Sei grande sorellina...
    Un abbraccio Lucia e Tanà

  • Anonimo il 07/11/2010 16:08
    Il rendere azione il sentimento negativo è quasi sempre frutto di ignoranza e mancanza di auto-educazione. Poter cambiare i sentimenti o le emozioni interne è tutt'altra faccenda. Io mi limiterei in questo argomento a dire che se proprio non ce la fai a sopportare, cambia aria che ti rovini più di quello che già faresti da solo con te stesso ogni giorno.
  • Annamaria Ribuk il 07/11/2010 16:01
    ... ogni cosa ha suo tempo...
  • Anonimo il 07/11/2010 15:32
    quale migliore vendetta..
  • coccinella settantotto il 07/11/2010 12:43
    Ottima vendetta, ben detto...
  • Ezio Grieco il 07/11/2010 11:30
    ... Sorella Lory...
    Piaciuta!
    cl
  • Giacomo Scimonelli il 07/11/2010 10:45
    hai pienamente ragione Loretta.. l'odio è inumano... ma io sono per la non considerazione.. molte volte questo comportamento allontana l'odio... anche nei momenti dove la rabbia prevale... bravissima
  • anna marinelli il 07/11/2010 10:17
    una bella lezione di vita.. brava
  • laura marchetti il 07/11/2010 10:15
    GIUSTISSIMA SEMPRE E IN TUTTE LE OCCASIONI... PERDONARE NON SIGNIFICA RINNEGARE IL PROPRIO ORGOGLIO, SEMPLICEMENTE PRENDERSI UNA RIVINCITA
  • Vincenzo Capitanucci il 07/11/2010 10:13
    il perdono.. un viaggio verso la prosperità del cuore...

    Giustissima L'or...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0