accedi   |   crea nuovo account

Rimpianto

Cammini stanca e lenta,
in un viale alberato,
prigioniera di quel maledetto verso dell' autunno,
che ha bloccato il tuo sorriso.
Sei stata attratta da quel bianco,
da quel odioso miscuglio,
e infame veleno.
Avrei dovuto fermare il tempo,
e farti evitare il pozzo.
Avrei dovuto farmi amico il vento,
per portarti via in un momento.
Avrei dovuto suonarti un lento,
e chiuderti in un tetto,
per non farti incontrare l'inganno,
quel inutile sogno.
Avrei dovuto baciarti ogni momento,
per farti perdere l' appuntamento.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Daniela Di Mattia il 10/11/2010 18:15
    Non si può amare chi non ci vuole e rimpianti e sensi di colpa ci rincorrono per sempre quando una storia d'amore finisce per colpa di un vizio così cinico... non hai nessuna colpa... ognuno di noi sceglie della sua vita cosa vuole farne, anche se l'avessi baciata di più lei sarebbe andata lo stesso all'appuntamento... spero che tu riesca a crederlo davvero. Molto bella!
  • antonio pascarella il 09/11/2010 14:04
    hai ragione, ma avvolte gli amori ci passano davanti,
    fuggitivi e splendenti,
    e i più belli sono quelli maledettamente non corrisposti.
  • Beatrice Faldi il 09/11/2010 11:14
    Voglio risponderti usando le parole del celebre G. D'Annunzio: "Il rimpianto è il vano pascolo di uno spirito disoccupato. Bisogna soprattutto evitare il rimpianto occupando sempre lo spirito con nuove sensazioni e con nuove immaginazioni"... Non è stata colpa tua e le parole che hai scritto sono il chiaro segno che la amavi infinitamente. Grazie per esserti esposto e per aver aperto, a tue spese, la discussione su un tema tanto importante. Con il tuo agire stai inconsapevolmente salvando altre vite.
  • antonio pascarella il 09/11/2010 10:54
    si infatti è finita nella droga
    avrei dovuto amarla di più
  • Beatrice Faldi il 08/11/2010 21:57
    Scusandami per l'errore di battitura provvedo subito a correggerlo...* terribilmente. Comunque davvero bravo.
  • Beatrice Faldi il 08/11/2010 21:56
    Mi scuso per l'errore di battitura *terribilmente
  • Beatrice Faldi il 08/11/2010 21:55
    * corrego l'errore di battitura "terribilmente"
  • Beatrice Faldi il 08/11/2010 21:54
    Spero di non venire presa in giro, la trovo molto bella ma ci colgo un significato che non posso non esprimere (anche allo scopo di togliermi ogni dubbio). Mi sembra la storia di una ragazza finita nel brutto giro della droga. Se così fosse la trovo molto attuale e teribilmente triste.
  • ELISA DURANTE il 08/11/2010 10:09
    Non si legge solo il rimpianto ma anche un senso di colpa...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0