username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Stoffa

Gli altri non cambiano mai.
Anche io non cambio ma provo a migliorare.
Le persone migliorano o peggiorano
a seconda di come ci trattano,
siamo noi i giudici e il metro di giudizio.
Poveri piccoli presuntuosi!

Avresti avuto la possibilità
di farmi ricredere
di farmi sperare in una porta
tra due mondi inconciliabili.
Invece hai alzato il solito muro.
Questa è la tua stoffa:
ruvita iuta… non potrai mai diventare seta!

Posso solo sforzarmi,
se serve a qualcosa,
di vedere il lato buono
ma la seta è tutta un’ altra cosa!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • Ivan Bui il 28/07/2010 16:05
    Si. Hai stoffa... mi limto ai versi, sono belli. Molti commentano come se si trattasse di una pagina del diario, non credo sia necessario avviare un dibattito. Ma Augusto é un maestro...
  • augusto villa il 10/03/2010 23:33
    Mutare... Intendevo quello... Cavoli.. c'è poca luce...
  • augusto villa il 10/03/2010 23:30
    La poesia non è male... anzi è bella...
    ---ma sul contenuto la penso come Riccardo---
    Muiare forse... Cambiare no... e poi su richiesta... no.. no... -----
  • mariella mulas il 23/05/2007 13:31
    Ah è difficile far diventare seta una stoffa ruvida! Però un buo sentimento può far dimenticare l'asperità e renderla, soprattutto se regala sorrisi, piacevole al contatto. Mi piace!
  • NICOLA RICCHITELLI il 11/05/2007 17:28
    molto bella la poesia stefy;
  • Andrea Exiohouse il 14/04/2007 23:49
    Mi piace, anche se credo che alle volte sia bello essere iuta per grattare la pelle degli insensibili...
  • Riccardo Brumana il 05/04/2007 22:03
    le signore "di classe" vogliono la seta; leggera e scivolosa. le mamme vogliono la flanella; morbida e accogliente. le contadine il cotone; robusto e resistente. ecc... ogni donna vorrebbe il suo uomo a misura di donna, e con il passare dell'età e con il cambiare delle esigienze vorrebbe cambiarci di conseguenza. ma noi siamo come che siamo, prendere o lasciare. a rileggerci.
  • sara rota il 05/04/2007 15:17
    Sembra quasi un "castigo" per un amore non ripagato dopo anni di sofferenza, questa tua opera. Ben scritta.
  • laura cuppone il 05/04/2007 12:06
    molto bella, reale e senza inutili fronzoli... complimenti... seta!!! l

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0