username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Mio sguardo

Sei sceso dalle
nuvole
dove ti avevo posto
mio sguardo
sei tra di loro
ora
a vagare dentro
apolide

Lei
sta morendo
tra le braccia della discordia
in bruscoli taglienti di vetro
la sua prossima
metamorfosi

L'ultima cronografia
d'un tassametro al capolinea...
Un deserto al limite dell'oceano

L'arca sarà pronta
per un tempo dalla nobile
specialità
e forse sarà ventre d'accoglienza
e forse solo soffio
d'incoscienza

Lascia cadere
remi
e sciogli
elastici
vesto pazzie liquide
mio sguardo
e t'attendo!

 

2
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • laura cuppone il 19/11/2010 11:25
    grazie infinite Dafne...
    ..
    Laura
  • dafne _ il 17/11/2010 15:16
    mi è piaciuta molto!
    complimenti
  • laura cuppone il 12/11/2010 15:22
    grazie ragazzi...
    baci a tutti!!!!!
    Laura
  • augusto villa il 11/11/2010 17:24
    Sei grande... piccola fatina!!!
  • Anonimo il 11/11/2010 00:13
    Alla prima lettura cerco di capire ogni sillaba, poi ci rinuncio, la leggo tutta d'un fiato e non so perché ma qualcosa è cambiato... Alla terza, ogni strofa ribalta il mio pensiero di quella precedente. L'emozione si scatena ma tutta nel mio subconscio. Che altro dire??
  • Dolce Sorriso il 10/11/2010 22:40
    wow che stile... mi fai morire fatina...
    bravaaaa
  • Anonimo il 10/11/2010 22:01
    "Bisogna scendere tra gli uomini anche per piangere"
  • loretta margherita citarei il 10/11/2010 21:51
    ottima
  • Salvatore Ferranti il 10/11/2010 21:47
    laura, ma quanto sei brava?
    un caro abbraccio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0