PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I passerotti

Del passero uccellin di bosco
simbolo d'eterna libertà
caro a Venere ed alla notte
narra leggenda antica
che avesse in un tempo
assai remoto
 un bel colorato piumaggio
ed un canto soave come l'usignolo.
In un gelido inverno
cadde   neve in abbondanza
il bosco, i campi intorno
sommersi furon
da spesso biancore
più i passeri poteron trovare
cibo, rischiarono la morte.
Pensarono   d'emigrare
per fuggir la triste sorte
verso  i paesi dall'uomo abitati.
 Alcuni  fra loro, i più audaci
partiron  verso i villaggi
 con la speranza d'esser sfamati.
Amara fu la sorpresa
che li attese:
causa il piumaggio variopinto
ed il soave canto,
l'uomini s'invaghirono di essi,
parte furon  catturati
in gabbia imprigionati
altri barbaramente uccisi.
Solo uno  si salvò
ed al bosco ritornò
per portar agli altri
 cruda testimonianza
della ferocia umana
che li uccideva senza offrir  semenza.
Per la  loro sopravvivenza
convocato il gran consiglio,
saggia decisione presero:
se volevano il prelibato miglio
 dovevan  rinunziare
al canto ed ai colori variopinti
solo  grigie piume indossare.
Presero anche  un becco tozzo
di mangiator di cibi duri,
miseri tornaron  da gli uomini,
come il mendico
che rasenta i muri.
Commossi dal loro umile verso
solo cip sapevano intonare,
l'uomo iniziò essi ad amare
in spirito di pietà
donò il miglio in carità.
Fu così che i passerini,
vivono nelle città,
amici dell'uomo,
amici dei bambini.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Grazia Denaro il 21/01/2012 00:27
    Un'altra stupenda fiaba che appassiona!
  • antonio pascarella il 13/11/2010 10:54
    speriamo che Venere non si dimentichi di loro
  • Hamid Misk il 12/11/2010 23:09
    Bella Margherita, dolce e intensa...
    un pensiero sensibile fino alla nobiltà.
    ciao
  • Giuseppina Iannello il 12/11/2010 18:09
    Grande umanità traspare dalla Tua fiaba, che mette in risalto il Tuo idealismo. 5stelle.
  • - Giama - il 11/11/2010 22:11
    dolcissima e delicata, ma profonda al tempo stesso...
    come sempre bravissima!
    Gia
  • Manuela Magi il 11/11/2010 20:08
    Tenera storia.
    Quando comincio a leggerti... mi rilasso.
  • Anonimo il 11/11/2010 18:33
    Mi piace leggere quando racconti in versi...
    rimane sempre una massima su cui riflettere!!!
    Un bacione
  • Giacomo Scimonelli il 11/11/2010 18:29
    bellissimi versi... complimenti poetessa
  • lucietta vo il 11/11/2010 15:56
    Una poesia favola veramente ben scritta, riletta con piacere, sei veramente brava, ciao
  • karen tognini il 11/11/2010 14:51
    Splendida Loretta... come sempre Super Lor...
  • rosella campelletti il 11/11/2010 12:28
    molto triste però anche molto bella
  • Patty Portoghese il 11/11/2010 12:10
    Bella bella bella... Passerotti, che tesoro sei...
  • Anonimo il 11/11/2010 11:42
    Triste considerazione, un baratto in cui tutti ci rimettono

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0