PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Stato Brado

Impenna
lancia lontano il tuo nitrire
galoppa a testa bassa
e scaracolla senza meta sul fianco dei monti e nei pendii.
Che la tempesta ti sia musa e che il vento muoia d'invidia al tuo passare.
Non temere lo strapiombo e vinci in salita lo stambecco.
E poi goditi lo scoppio del cuore e il suo rimbombo
nelle valli sublimi e desolate
dove anime invisibili sentiranno arrivare
come un debole sibilo lontano
il tuo ultimo ansimare.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • marco moresco il 16/06/2011 13:06
    grazie cla
  • Anonimo il 16/06/2011 12:40
    passionale impetuoso... libero come il vento molto bella marco complimenti
  • marco moresco il 11/11/2010 16:12
    ecco, grazie brava, non mi veniva il termine per criticarla, pensavo retorica, ma enfatica è decisamente la diagnosi più corretta, ciao
  • Verdiana Maggiorelli il 11/11/2010 15:36
    Un po' enfatica, ma ne apprezzo l'energia e il ritmo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0