username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Disperatamente Amore!

Sento di amarti
con la disperazione
dell' ultima ora

con la tenerezza
dell'attimo di
una nascita

cogliendo tutti i fiori
colorati d' arcobaleno

bevendo alla sorgente
da una roccia umida d'ombra

nascosta nel buio
di una grotta
posso ancora amarti

e parlarti
dal fondo del mare
colpita da un raggio
di luce: tu!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Vincenzo D'Agostino il 25/06/2011 20:41
    Alla Tua poesia, che è bella, cinque stelle.. A questa Tua frase sei..
    "... le mie poesie sono tentativi terapeutici per curare il mio mal d'amore che genera, nelle fasi acute, sofferenze tali da essere superate solo attraverso lo scrivere..."

    Un caro saluto Vins
  • Anonimo il 08/03/2011 18:18
    Peccato che a tutti quei paragoni si contrappone sempre (o quasi) l'opposto. Ed un bell'arcobaleno si vorrebbe che non sfumasse mai ed invece...
    Armando
    www. circoloculturaleluzi. net
  • marilena il 11/01/2011 10:14
    grazie Dino per i suggerimenti anche se non condivido l'uso della parola "rubando" perchè annulla la generosità dell'amore. eccessiva anche " oceano " la cui profondità eccessiva ci priva della luce nostro nutrimento, bacio!
  • Dino Borcas il 09/01/2011 23:49
    Visto che mi hai chiesto di proporti eventuali piccole modifiche..
    Tenendo conto che ognuno ha un suo stile, quindi solo come gioco... e mantenendo il più possibile la stessa struttura...

    Sento di amarti
    con la disperazione
    dell'ultima ora

    e la tenerezza
    nell'attimo di
    una nascita

    rubando tutti i fiori
    dipinti d'arcobaleno

    bevendo alla sorgente
    in roccia umida d'ombra

    nascosta nel buio
    di una grotta

    posso amarti ancora

    e parlarti
    dal fondo dell'oceano

    colpita da un raggio
    di luce: tu!
  • Giuliano Natali (Diaolin) il 26/12/2010 18:10
    mi piace molto questo sentire di pelle...
    "colpita da un raggio
    di luce: tu!"

    coraggiosa dolcezza...

    Brava
  • marilena il 12/11/2010 14:25
    ringrazio tutti per i commenti benevoli, continuo a dire che le mie poesie sono tentativi terapeutici per curare il mio mal d'amore che genera, nelle fasi acute, sofferenze tali da essere superate solo attraverso lo scrivere: è una vera cura!
  • Aedo il 12/11/2010 00:20
    L'amore è descritto nelle sue svariate sfumature: l'incanto di un sogno, la tenerezza di un sentimento coinvolgente, la disperazione di chi lo vede svanire nella nebbia... Bellissima poesia!
    Ignazio
  • antonio pascarella il 11/11/2010 23:26
  • Giusy Lupi il 11/11/2010 18:50
    molto bella, specialmente la chiusura... colpita da un raggio di luce tu... Brava alla prossima ciao Giusy
  • Giacomo Scimonelli il 11/11/2010 17:45
    bei sentimenti... scritta bene... brava

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0