accedi   |   crea nuovo account

Vicino al mare

Seduti vicino al mare,
vedevo i tuoi occhi lucenti,
e iniziavo a corrompere le onde.
Le consigliavo di sbattere più forte sugli scogli,
affinchè con la scusa di asciugare gli schizzi
potessi baciare la tua pelle.
Le belle e malinconiche barche
trainate da fatiche,
arrivano nelle zone
dove il cielo diventa labile,
e proprio lì ti farei una cattedrale.
Aspettando che la luna,
venisse a truccare la sua faccia
dietro la frastagliata costa,
andrei a raccogliere la legna,
per farti preparare la nostra cena,
fatta di baci a calamita.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 15/02/2011 13:09
    Vi sono amori che vivono oltre i luoghi al di là di ogni tempo... Amori vissuti, sentiti con la sola forza delle vibrazioni... amori che trasportano nel dolore la dolcezza del Puro Sentimento. Amori che saturano ogni senso. Volano leggiadri come foglie sospinte da caldo vento riuscendo ad inebriare.. Amori che generano dolci versi ed infinite emozioni... Bellissima poesia... piaciuta
  • antonio pascarella il 15/11/2010 15:27
    Suggestivi bel commento, grazie.
    Direi versi sinceri,
    senza scuse studiate.
  • Daniela Di Mattia il 14/11/2010 13:54
    Bellissima alcuni versi veramente suggestivi! Bravo Antonio
  • denny red. il 14/11/2010 02:27
    molto bella!!
    Vicino al mare.
    .. e proprio li ti farei
    una cattedrale.
    Bei versi! Ben Scritta!
    Bravo!! Antonio.
  • laura marchetti il 13/11/2010 22:09
    tornano le onde di un ricordo... bellissima e dolce
  • mariacarmela cortese il 13/11/2010 14:15
    È davvero molto bella, piena di sentimentale sogno... complimenti.
  • karen tognini il 13/11/2010 14:09
    Aspettando che la luna,
    venisse a truccare la sua faccia
    dietro la frastagliata costa,
    andrei a raccogliere la legna,
    per farti preparare la nostra cena,
    fatta di baci a calamita.



Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0