accedi   |   crea nuovo account

La dissolvenza dell'amore

Quando sverno nella tua voce
la vita nascosta in inutili sogni

e mi riavvolgo
nel doloroso esilio dell'ombra

quando stanca di voglia
rimpiango corone di altre regine
e non vivo quel presente che consuma

quando tocco col coltello il mio corpo
per salvarmi dalla noia
nella tristezza stanca di chi veglia

cerco gli occhi neri di un uomo
le sue mani sottili

e divarico il cuore
nell'argine indifeso della bocca
inginocchiandomi nella dissolvenza dell'amore.

Sbiadisco nella curva delle mie ciglia
e non volo
ma mi basto.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Elena Ballarin il 06/11/2009 22:08
    dal mio punto di vista, molto toccante. mi sfiora dentro.
    molto piaciuta!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0