username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Dal mio balcone

Dal mio Balcone!

Mi affaccio dal mio piccolo balcone
poi guardo il grande cortile
e mi sento come un faraone
che pensa che nella vita nulla è impossibile

poi guardo le mie meravigliose piramidi,
costruite con un straordinario mattone,
da cui scendono cascate che annaffiano deserti,
trasformandoli nella verde casa del leone

e più guardo quel cortile,
che non sembra avere una fine,
mi sento tornare a quel periodo infantile,
quando volavo come una aquila oltre ogni confine

poi stranamente, oggi, guardo il mondo,
e mi sento terribilmente solo,
incapace di credere che ogni cosa è in fondo..
il frutto di un grande miracolo

di un amore pieno d'emozione,
di vite che hanno costruito con il loro lavoro,
la vera via verso le stelle e l'Orione,
di cui il loro cuor non sarà mai logoro

e poi mi domando, quale altra prova d'amore?
perché amassi anche io loro!
Non basta ora tutto quel dolore
che ha aperto a me il loro dolce foro

Ma dentro di me ogni piramide è una sillaba
ed ogni obelisco rappresenta un ascensore
verso il cielo e quella magica alba,
in cui la mia anima raggiungerà un mondo migliore

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0