accedi   |   crea nuovo account

Candore

Alla pallida luce
di una lampada, su
cuscini soffici e di impregnati
profumi,

appare una donna che
toglie il velo al suo candore...

Ascoltando una nenia intonata
dal piacere...

Son leggeri i suoi baci
come farfalle che di sera
accarezzan laghi trasparenti...

Lei si lascia amare per castigar
la sua carne lieta, flussuosa come
un cigno in una posa languida

per la quale il piacer l'avea
sorpresa!

Sulla punta dei suoi seni,
sopra un ventre liscio, dolce
come un velluto vi si adagia
la lussuria,

labbra avide che attingon
da una sorgente pura il nettare
del candore...

Mentre lei si lascia strappar
la sua vermiglia rosa,

chiedendogli solo
" Amore!.

 

2
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • carmelo scimone il 22/11/2010 11:10
    veramente complimenti piaciuta molto
  • Giusy Lupi il 17/11/2010 16:18
    Sensuale, profonda piaciuta molto. Ciao Antonietta alla prossima lettura...
  • Anonimo il 17/11/2010 15:21
    Labbra avide che attingon
    da una sorgente pura il nettare
    del candore...
  • - Giama - il 15/11/2010 23:29
    Son leggeri i suoi baci
    come farfalle...
    labbra avide che attingon
    da una sorgente pura il nettare
    del candore...

    Dolce passione!

    bravissima!

    gia
  • Anonimo il 15/11/2010 21:56
    ... ma quando imparerai a scrivere?
  • loretta margherita citarei il 15/11/2010 19:49
    focosa antonietta
  • Giacomo Scimonelli il 15/11/2010 17:41
    bellissima
  • laura marchetti il 15/11/2010 16:08
    SENSUALE E PASSIONALE
  • enrico francesco santambrogio il 15/11/2010 14:30
    ah come lasciva e languida può esser una richiesta d'amore... quello fisico e mentale, quello per cui ci lascia andare e travolgere dalla passione! Bacio Antò!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0