PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'indifferenza

Non ha occhi per guardare
né labbra morbide per sussurrar parole
e aggirandosi guardinga e scalza
si insinua lenta senza far rumore

inonda non vista i corpi che attraversa
sommergendoli tutti per levar l'odore
viscida serpe che li avvelena infida
succhiandone piano la linfa vitale

striscia sinuosa tra le anime vaganti
da tutto ciò che sfiora elimina il colore
sfuma i contorni, li rende indefiniti

ghiaccia come un vento gelido e tagliente
sferza carni vive d'amore sanguinanti
mentre sulle gole assetate di passione
versa diligente sabbia fine e polverosa

nel suo acuto sibilo rimangono assorbiti
i pensieri e le parole dei cuori più profondi

se ti fermi a guardare
le tracce del suo passaggio
vedi soltanto delle sterili ombre vuote.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • ELISA DURANTE il 30/11/2010 13:37
    Acuta descrizione di un mostro che subdolamente uccide... Bravissima!
  • loretta margherita citarei il 15/11/2010 15:56
    lo stile di giuffrè colpisce sempre, ma che avete costituito una setta nel sito?
  • antonio pascarella il 15/11/2010 15:29
  • Monia Ghesini il 15/11/2010 14:59
    Bella, mi piace molto
    Scorrevole e ben scritta, complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0