accedi   |   crea nuovo account

Come un custode nella notte

Sono venuta da te senza un preavviso
quando il tempo inizia a dare
i primi segni di oscurità
in uno spazio diverso e identico
mentre seduta nel tuo letto sfatto
buttavi giù gli ultimi bocconi amari.

Sono venuta come sempre vengo
sprovveduta di me
come un custode nella notte
che sa di non sapere
e con la sola voglia di scappare
da te e da me sbandate e sole.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • bruno guidotti il 16/11/2010 17:13
    Io son venuto da te, unico e solo, " inserendomi in un verso della tua poesia " per dirti che la trovo interessante sia nel soggetto, sia nella composizione.
  • Ugo Mastrogiovanni il 16/11/2010 17:11
    Maddalena Gatto piace; è un artista chiaro, sincero e per questo apprezzabile; le sue opere piacciono perché risentono dell'insita e genuina semplicità lirica.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0