accedi   |   crea nuovo account

Felicità

Coltivo le mie pene
nella ragionevole assurdità
di giorni senza
gloria.

Immagino
tutto quello che non ho
e piango.

E penso
ad un sorriso
l'unico.

Oggi
non riesco a guardarmi
allo specchio.

Oggi
conosco la mia paura
che silenziosa e sola
è seduta qui accanto a me.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Giacomo Scimonelli il 16/11/2010 21:34
    riuscirai a guardarti allo specchio... e vedrai solo un sorriso... il tuo.. onesto e sensibile.. come il tuo cuore ed il tuo animo
  • loretta margherita citarei il 16/11/2010 19:54
    bella, vi sono giorni dove si conosce la paura...
  • Ugo Mastrogiovanni il 16/11/2010 19:30
    Una poesia bene impostata sia per linguaggio che per modulazione. Il titolo contrasta alquanto con la sofferenza espressa dal contenuto, ma di solito l'esigenza stilistica la rende nesessaria.
  • Paola Panebianco il 16/11/2010 18:52
    Immagino
    tutto quello che non ho
    e piango.

    Ti sono compagna in questo pianto.
    Meravigliosa poesia!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0