PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Déjà vu

Voci sussurrate, taciute e rievocate
Battiti irrazionali, resi complici
da un sapere ancora muto
Il buio mi è partecipe
quanto l'occhio riesce a scorgere
La folla m'impedisce,
il sentiero ancora mi sfugge
Docile pantera, dai canti di lievi movenze,
t'insinui tra i miei pensieri
lasciandovi colore
Tu sei la notte, tu sei la luce
tu sei vibrazioni incondizionate
Tu sei anima come folgore tra le dita,
come un intreccio di vite passate
Il tempo scorre
ma l'orologio si è fermato
un tatuaggio hai impresso
e mai più sarà cancellato
Dolce, anima dolce
e i pensieri
invece di tacere
cominciano ad urlare

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • enrico ziohenry il 26/11/2010 19:16
    scritta bene, letta con piacere. saluti, ziohenry
  • antonio pascarella il 24/11/2010 10:22
  • Beatrice Faldi il 19/11/2010 09:36
    Stupenda, davvero ben scritta.
  • - Giama - il 18/11/2010 23:06
    bravissima!
    scrivi parecchio bene!
    ciao Gia
  • denny red. il 18/11/2010 19:43
    una pantera.. nei pensieri,
    si alza un canto..
    Bella.. Bella!!!
    Brava!! Monia
  • Giacomo Scimonelli il 18/11/2010 15:55
    bellissima Monia... scritta magistralmente...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0