accedi   |   crea nuovo account

Come stelle

Son già dentro di me,
i tuoi occhi, mentre
la tua voce, il petto
mi graffia.
Come cera liquida,
arde la mia pelle,
sotto le tue mani
da tenere, da baciare,
assieme alle tue labbra,
che vorrei ricordare,
anche quando la fiamma
si spegne e sopraggiunge
il freddo. Cosa resterà
di noi, quando mano nella
mano, ce ne andremo, forse
due parole ricorderemo fra
i gemiti e gli affanni,
quei: Ti amo, che come stelle
c'illumineranno il cielo.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • ELISA DURANTE il 09/12/2010 07:27
    Dolcissimi versi d'amore lanciati verso l'Eternità. Molto piaciuta!
  • Barbara Scarinci il 26/11/2010 14:35
    Questa volta sei tu che parli di stelle!!!! Bellissima Fabio molto dolce
  • Dolce Sorriso il 22/11/2010 20:37
    si vero solo un aggettivo... bellissima poesia
    smack
  • Anonimo il 22/11/2010 18:32
    Non commento, è bella, è bella!
  • augusto villa il 21/11/2010 00:15
    Semplicemente bella... Complimenti! -------------
  • laura marchetti il 19/11/2010 21:53
    meravigliosa...
  • loretta margherita citarei il 19/11/2010 18:44
    dolcissima poesia bravo fabio
  • carmela marrazzo il 19/11/2010 14:51
    questo fuoco non smetterà mai di ardere!
  • alice costa il 19/11/2010 13:29
    dolcissima e tenerissima questa poesia che riflette come stelle quei ti amo...
    bravissimo Fabio!!!!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0