accedi   |   crea nuovo account

Non arriverà più un'altro amore

Sfiorami ancora respiro d'amore,
petalo di rosa dai mille colori,
falso inganno del destino rapiscimi,
donna dalle tante facce ti prego vivimi.

Cuore non appagato accogli i suoi sorrisi,
anima incapace d'odio abbassa la spada,
chiudi gli occhi, apriti nuovamente,
la vita gioca e forse ancora ti aspetta.

Profumi nascosti inebriano la parola,
passi lenti si accostano e mi soffocano,
capelli sciolti sulla pelle ardente ma innocente
con sorrisi incolpevoli mi ammaliano la mente.

La tua voce stravolge le certezze,
una melodia dolce e appagante mi legge dentro,
una strana sensazione elemosina carezze,
impossibile questa gioia che adesso sento.

Rileggo i miei tormenti e tremo,
rileggo i miei sogni e desideri e prego:
Dio mio se è un nuovo amore adesso no,
scansalo, allontanalo, non posso respirare
altro dolore ed ennesime delusioni.
La libertà del cuore a volte gioca,
la solitudine si scontra con la fretta
di non rimanere sola,
la mia anima per ora non vuole gridare
quella parola!
Amore,
amore è dolore oggi,
amore nuovo non esiste se già in cuore
un'altro viso sfiora le sensazioni più belle.
Il mondo è pieno di stelle,
ogni cielo accoglie splendenti scie luminose,
non tutte son adatte ad accendere la passione
a far rinascere la voglia di vivere.
La stella più bella sicuramente ancora attende,
la metà del cuore forse non esiste,
il destino si nasconde,
il destino culla la verità,
l'amore vero sarà lui a rapirlo
e con allegria ad affiancarlo alla mia anima.

Se non sarà sorriderò ugualmente,
la mia vita mi ha già regalato gioie e sorrisi.
Se non sarà aspetterò
la fine dei battiti del mio cuore
che all'amore chiederà perdono,
chiudendo definitivamente la porta a nuovi rossori.
La porta del cuore resterà blindata
per difendersi da inutili dolori,
la porta del cuore
che allontani la mia anima
dai profumi di luminosi ed ingannevoli giovani fiori.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • Anonimo il 26/11/2010 08:54
    Toccante e arrendevole confessione di chi sa amare, non rinuncia a nuove esperienze che, però, teme lo consumino. I segreti del cuore non recano dolori, se rimangono tali.
    Ti invio questi versi che ho scritto il 10. 09. 2010 e fai le tue riflessioni:
    "Abbracciami, anima traslucida, parlami.
    Sognano gli esili pensieri, si scuotono,
    si difendono per schermire le paure.
    Illudimi, angelo di cristallo, pregami.
    credo le parole vuoti baluardi, deboli
    profferte, di ansie e timori espiazioni.
    (...)
    Illudimi, sirena avida di riflessi, baciami,
    l'anello delle emozioni rinserra i sentimenti."

    Un apprezzamento.
  • Anonimo il 25/11/2010 14:22
    Concordo in pieno con Don Pompeo: l'amore nn e' solo petali vellutati, ma spine che feriscono. Il cuore sanguina, senza darsi pace...

    Bellissima Giacomo, e bellezze di questo tipo mi fanno lacrimare.
    Consapevole che esistono al mondo anime sensibili, mi sento meno "aliena". ))
  • Ugo Mastrogiovanni il 25/11/2010 12:05
    Il poeta, con un linguaggio animato e palpitante fregiato di gradevoli figurazioni, canta il suo crescente desiderio d'amore, le trascorse delusioni e il timore di ricominciare. Scimonelli mette a nudo la sua personalità intima e, senza dimenticare "gioie e sorrisi", quasi allontana l'eventualità di un nuovo amore perché ben conosce che per lui potrebbe essere ancora melle et felle, miele e fiele.
  • Anonimo il 25/11/2010 11:22
    Arriverà quello vero che ti farà ridere e non piangere...
  • Don Pompeo Mongiello il 23/11/2010 17:21
    Tormentarsi non serve a niente, a volte l'amore non è la rosa, ma le spine che gli sono sotto, e l'attanagliano.
  • anna rita pincopallo il 23/11/2010 08:39
    splendida poesia da cui traspare il tuo grande desiderio di amare anche se frenato dalla paura di soffrire ancora, non avere fretta se dovrà essere amore... amore sarà. Un abbraccione
  • laura marchetti il 23/11/2010 08:16
    non siamo noi che scegliamo l'amore...è lui che sceglie noi
  • ANGELA VERARD0 il 23/11/2010 00:11
    bella poesia... e concordo con Giama, nel dire che dietro questo velo malinconico, si nasconde il fuoco della speranza e la voglia di amare ancora...
    tutto scorre anche le note tristi, un giorno ti accorgerei che il tuo cuore potrà ancora intonare in coro melodie armoniose
  • - Giama - il 22/11/2010 23:09
    non è possibile utilizzare un semplice aggettivo per definire una poesia... forse si potrebbe definire il contenuto... triste o rassegnato...
    ma io leggo altro: mi pare di vedere una persona che ha voglia di amore, in tutte le sue manifestazioni; lo scorgo dalla "vulcanicità" dei versi che vogliono emergere incandesenti dall'anima di Giacomo...

    ottimi versi!

    ciao Gia
  • coccinella settantotto il 22/11/2010 21:20
    abbi fede GIacomo e non farti prendere dallo sconforto... complimenti bellissima poesia...è sempre un bel momento leggere le tue meravigliose poesie...(seppur tanto tristi )
  • Alessandro Bartoli il 22/11/2010 20:46
    Ciao, mi presento!!! Non mi esprimerò bene ma capirai: le parole sono sempre le stesse, i loro suoni, i significati, ciò che esprimono, eppure quando tutto è nuovo nel cuore, quando si è in grado di Sentire nulla è scontato!!!
    Caro Giacomo mi sembra di poter dire che solo chi non ha amato mai può rimanere insensibile alla forma dei tuoi versi!

    Grazie

    Alessandro
  • Monia Ghesini il 22/11/2010 20:40
    Non avevo dubbi che anche questo sarebbe stato un capolavoro
    un abbraccio
  • loretta margherita citarei il 22/11/2010 20:39
    aspetta dai tempo al tempo, il cuore non lo si comanda a bacchetta, bella
  • Dolce Sorriso il 22/11/2010 20:35
    Gia... non so più trovare le parole esatte, una splendida poesia.
    bravo amico mio
  • Antonietta Mennitti il 22/11/2010 20:31
    Non disperare Giacomo... Sei giovane ancora, non sarà l'unica spero sulla faccia della terra!!!! Ciao e bravo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0