accedi   |   crea nuovo account

Il poeta

Desideri impossibili da soddisfare
nella malinconia autunnale;
compongo con auree piume di uccello,
brezze estive
e sorrisi di fanciulla
il variegato mosaico della vita.
Non comprendo l'irrazionalità
della legge universale
e vomito le mie speranze
e dico con bocca folle
delle molteplici facce dell'Essere.
Raccolgo spore nella foresta affaticata
e grido con voce lieve
dalle sfere luminose del meriggio
dilaniando la mia anima.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Hamid Misk il 23/11/2010 16:17
    Forza... l'autunno serve anche a qualcosa.. cercalo e lotroverai
    ciao
  • ELISA DURANTE il 23/11/2010 15:37
    Una presentazione a tutto tondo del poeta che meglio conosci!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0