username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Nel buio della stanza

Vorrei provare a non ascoltare il silenzio
a vedere oltre quel muro lambito d'assenzio
Vorrei provare ad udire i tuoi sorrisi
che come pane saziano le mie ore
che come acqua dissetano i miei giorni
Ne assaporo ormai il profumo, riga dopo riga;
inchiostro colorato che scorre come miele,
in un campo, ormai baciato, vestito di girasoli
colori, per me inscindibili, dipinti su queste tele
Immagini che danzano in un turbinio di emozioni
senza tempo, senza luogo, senza freni, senza toni
Riesci a farmi volare oltre questo muro
che m'impedisce da tempo
riesci, con tacito accenno, a disarmarne il tormento
Celo i miei occhi e vi noto, suadente,
il tuo odore, che giace, con voce raggiante
Sorridi, o mio sole, hai sfiorato il mio cuore
e alla mia mano tremante, hai regalato colore

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Dark Angel il 02/05/2012 16:40
    il dolore riempie la stanza del tuo battito in maniera sublime (complimenti oscuri a te)
  • Anonimo il 02/05/2011 23:59
  • Anonimo il 24/11/2010 12:57
    bella bella... complimenti 5 stelle
  • Roberto Tarli il 24/11/2010 10:42
    incompleta ma nel complesso interessante...
  • Giacomo Scimonelli il 24/11/2010 08:03
    fantastica
  • Salvatore Ferranti il 23/11/2010 23:19
    una bellissima poesia che mi ha conquistato...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0