PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Se penso

Se penso ad una forma, al plastico di una linea,
al movimento disegnato del mistero
vedo
lo schioccare d'una frusta
la traccia dello sciatore nella neve
l'avvolgersi d'un'onda
il ricciolo barocco d'un capitello
il soffio del vento nei tuoi capelli
una lunga carezza che non trova limiti alla schiena
il sussulto dei seni liberi
una figura di donna inginocchiata
le linee lasciate dai confini del tuo corpo
in un ballo sfrenato: la tua firma
succo di tutto

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • ELISA DURANTE il 26/11/2010 18:20
    Dolcemente sensuale. Bravissimo!
  • Giuseppe Amato il 25/11/2010 13:09
    Grazie infinitamente... niente architettura
  • Ugo Mastrogiovanni il 25/11/2010 11:17
    Giuseppe Amato ci dimostra come la poesia può diventare di un'opera architettonica; che non sia architetto?
  • karen tognini il 25/11/2010 09:11
    Splendido disegno... d'amore!
    Complimenti...
    ciao
    k
  • Dolce Sorriso il 24/11/2010 22:31
    un amore descritto nei dettagli... molto apprezzata
    bravooooo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0