PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le porte del sogno

le porte del sogno
quando ero piccolo guardavo sempre
l'orizzonte lontano
tra nuvole e sole
quei colori dei fiori autunnali
anche se era estate... tracciavo disegni
dentro le mie emozionanti serate
qui ora ricordarmi di me
tra onde del mare che traffiggono adesso il cuore
qui luci che non si accende più
sono quei visi... quei sorrisi
le voci che mi davano coraggio
e si ora questa vita è la mia
non so se mi condurrà lontano
per ricordarmi di me
salgo... sul tuo tempo
tu simile a me
da piccola guardavi il tramonto lontano
magari in segni tracciati
dentro me... per ricordarti di me
si così , già tra i rami del cuore
e negli occhi ora scorre questo cielo infinito sembra
l'obra di un mattino... ma è il mio destino
per ricordarmi di me ora si tremo dentro
me, come foglia al vento
nelle porte del sogno

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0