PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Canto oscuro

Voglio la tua ombra accanto.
Non conosco più quiete
né la dischiusa meraviglia
dei tuoi occhi accesi.

Cerco le tue nudità di luna,
la bocca che soffocava il piacere
in un pianto d'acqua dolce.

Inseguo il tuo canto oscuro
nel fiume della pioggia.
Esso m'accompagna segreto
come un sigillo alle labbra,
frutto illeso dal tempo.

E Il tuo stesso viso
che alza in danza un salice
sul finire della luna
è radice profonda,
mesto furore d'addio.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 13/01/2011 17:06
    Molto bella. In un certo senso un canto triste e disperato. ciao
  • raffaella amoruso il 04/01/2011 21:39
    ... mesto furore d'addio... splendida chiusa. Complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0