accedi   |   crea nuovo account

Amore perduto

Sono qui.
Mi distacco in silenzio dalla cavità
dell'albero ammuffito, per te..
Esco dal nascondiglio dell'orso
che porta ancora il suo odore.
La vita ti guarda fuggire
Ma tu non la vuoi.
E neppure vedi me.
Sei troppo distratta dal tuo corpo
che non chiede più.. che se ne andrà via..
Tu non mi guardi mentre nella luce
ti incammini verso il mondo del male.
Quando sarai arrivata a quel ruscello
che grida per te la sofferenza
Ti volterai come se non fossi sola
ma, troppo lontana,
Non potrai udire il frastuono
dei cristalli spezzati dei nostri disperati abbracci.
Dove andrai tu, troverai solo il male,
un bianco, freddo, falso sole
e lacrime di fango blu.
Là, nessuna sentinella della notte resterà stupita
di veder il tuo abitino rosso salito sino ai fianchi
mentre stai dibattendoti nelle fauci del sonno eterno
con la pelle macchiata di bugie.
Così, sfuggirai il passato che ti pregherebbe ancora...
Sento il mio grido che nessuno ascolterà.
Per l'aria, piccole perdite di vita
ed io, sono qui...

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 16/05/2011 20:08
    La definirei "psichedelica" ma veramente un ottimo lavoro!
    Complimenti!!!
  • roberto iadicicco il 08/12/2010 19:37
    mi piace anche se devo dire molto contorta non l'ho capita proprio bene, sicuramente è un problema mio
    ciao
  • ELISA DURANTE il 29/11/2010 19:53
    Un tuffo in un mondo stregato... e tu... sei ancora lì...
    Bellissima!
  • Dolce Sorriso il 27/11/2010 22:41
    che bip, votare è un incubo, si sono spente invece di accendersi... 5 stelline
  • Dolce Sorriso il 27/11/2010 22:40
    mi hai toccato il cuore, una poesia che regala emozione
    bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0