PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fra le mie bianche ali

non temere sarò il tuo faro
non tremare ti terrò la mano
non pensare che resterai solo
in ogni dove ti seguirà il mio volo
finchè ci sarà un domani
ti cullerò fra le mie bianche ali
e quando il tempo sarà arrivato
mi raggiungerai correndo a perdifiato
e, come un tempo i nostri pensieri,
anche le nostre sagome si libreranno nei cieli
ma fino ad allora non cessare
di vivere felice ed di sognare
così da lontano potrò udire la tua risata
e non mi pentirò di essermene andata!!

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • nunzia viola il 26/11/2010 11:56
    non ho parole grazie per il sostegno ugo!! in effetti parla del distacco (non solo di quello materno) visto dalla parte di chi ci lascia a consolazione di noi che restiamo!
  • Ugo Mastrogiovanni il 26/11/2010 11:25
    Il poeta, più che un momento riflessione elabora la persistenza del ricordo e anche se questi versi vorrebbero essere di scherno, "non mi pentirò di essermene andata!!" sono ancora permeati di diffuso rimpianto, infatti sono stati scritti col cuore, perciò sono così ben riusciti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0