accedi   |   crea nuovo account

Io accetto il tuo addio... tu accetta il mio

Ho versato lacrime dorate,
sorrisi avvolti tra speranze e sogni,
parole e frasi vivendo interminabili giornate.

Ho urlato dolore e rabbia,
ho sperato credendo in un amore corrisposto,
ho spalancato la porta del mio cuore incredulo
ma infinitamente piccolo e sognatore.
Ho lottato senza armi
ma ferito da un pugnale d'indifferenza
adesso in ginocchio mi ritrovo.

Fingo un sorriso e vado avanti,
mi fermo di tanto in tanto,
mi volgo al passato recente e respiro.
Incredibile ma vero,
il mio sogno nel buio della notte
è ritornato in silenzio,
in punta di piedi mi aveva sorpreso
e adesso senza vergogna e colpa
mi sfiora appena il viso e si corica
accanto il pianto timido di un mio sospiro.

Accarezzo e cullo il mio sogno,
ricopro le ultime sue parole
e la mia ultima speranza.
Ultima speranza cancellata
da atteggiamenti e frasi false ed ipocrite.
Adesso però è tutto chiaro
mi adeguo al tuo volere e fuggo via.
Non poggerò più lo sguardo mio
nemmeno sulla tua ombra,
e dalla bocca mia nemmeno una semplice parola
in alto nel cielo volerà.

Mi adeguo alle tue frasi,
mi adeguo al tuo volere,
basta bugie ed inganni,
libera come il vento
vola verso altri cieli.
Cieli sereni e liberi,
liberi da pianti e sofferenze.
Cieli sorridenti e rispettosi,
cieli moderni e non soffocanti.
Vola via adesso sogno impossibile,
dopo i miei pianti rispetta il mio eterno silenzio,
vivi giorno per giorno,
vivi e sorridi,
un cielo cupo ma sincero
ritorna nel suo universo,

12

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Anonimo il 22/03/2011 17:56
    Giacomo, come già ho detto mi ritrovo pianamente nelle tue poesie, ti parrà strano, ti assicuro è vero, amare e nn essere corrisposti e terribile, questa tua e tremendamente bella e forte nello stesso tempo, nn ci sono stelle che tengano, credo sia individuale, Bravo...
  • ANGELA VERARD0 il 30/11/2010 15:57
    si sente tutto il dolore e la fatica del distacco in un monologo che sgorga dal cuore
  • nunzia viola il 26/11/2010 22:38
    quanta amarezza, come ti capisco... preferirei non capirti a dire il vero!!
  • Don Pompeo Mongiello il 26/11/2010 18:47
    Per me è bellissima, cinque stelle, che possano brillare sempre per te nel firmamento.
  • loretta margherita citarei il 26/11/2010 17:16
    io mi sono sempre domandata se veramente un giorno saremmo un dolce ricordo per costoro che hanno tradito il nostro amore o se ciò è solo una nostra autonconvinzione x farci star meglio, onestamente me ne frego di quello che penseranno di noi obliare definitivamente è la risposta sensata alla loro crudeltà.
  • Monia Ghesini il 26/11/2010 14:45
    È meravigliosa... davvero meravigliosa!!!
    Un abbraccio caro Giacomo
  • coccinella settantotto il 26/11/2010 14:30
    non trovo parole adeguate per commentare questa tua opera... ti dico solo che mi ha commosso perchè posso immaginare quanto ti fa male scrivere determinate parole...
  • Barbara Scarinci il 26/11/2010 14:04
    dalla sofferenza nascono sempre le poesie più belle!
    Bravo Giacomo
  • Anonimo il 26/11/2010 12:17
    ... che dire...

  • Vincenzo Capitanucci il 26/11/2010 11:59
    il mio sogno...è ritornato nel silenzio...
    Molto bella Giacomo... vivilo senza rancore.. quando si ama una persona... si vuole solo la Sua felicità... l'Amore ci porta aldilà di noi stessi...
    un abbraccio...
  • Simone Scienza il 26/11/2010 11:25
    ... mi sfiora appena il viso e si corica
    accanto il pianto timido di un mio sospiro.

    Niente come il dolore sa pizzicare le corde del Poeta.

    ... e adesso silenzio...
    ci vuole silenzio per ricomporre la melodia di un cuore

    I miei più sinceri auguri... forza Giacomo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0