username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Devastami

poche cose desidero ora.
vorrei che tu davvero arrivassi.
A passi veloci e silenti. giungessi di soppiatto.
di colpo mi sorprendessi, mi cogliessi impreparata e imbarazzata, coi capelli spettinati.
che abbattessi i recinti di sabbia
ed espugnassi la ragione dalla torre di controllo
vorrei che devastassi questo inutile congegno quotidiano. radilo al suolo. non ne ho bisogno.
vorrei arrivare a toccarmi il volto con la tua mano. e non saperlo.
vorrei che non avessi ritegno, nè timore. nell'invadermi, con le armi più possenti.
Sono qua per perdere. per cadere in terra davanti all'impeto che mi travolgerà
nel momento in cui davvero la mia mano cesserà d'esser fredda in dicembre,
e la gente per strada d'istinto odierà quella spudorata felicità.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • ELISA DURANTE il 29/11/2010 09:21
    Suggerimento tattico: non farglielo sapere e, magicamente... accadrà: c'est l'amour!
  • loretta margherita citarei il 27/11/2010 21:00
    bella poesia... piaciuta molto
  • Dolce Sorriso il 27/11/2010 18:39
    piaciuta... una bella poesia
    brava
  • Salvatore Ferranti il 27/11/2010 13:59
    piena di passione questa poesia.
    complimenti, è bella
  • Elisabetta Fabrini il 27/11/2010 10:38
    bellissima.. complimenti!
    Forse anche io vorrei essere devastata da quell'incredibile felicità..
    Brava!
  • Sergio Fravolini il 27/11/2010 10:31
    "Poche cose desidero ora" ... splendida.

    Sergio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0