PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Natura

Ammiro seduto,
il volo dei gabbiani,
mentre il vento
mi tira sottili e pungenti granelli
che pungono il mio viso.
Mi sdraio sulla sabbia,
e nel pieno calore
stufo e stanco
alzo il capo al cielo.
Le dolci nuvole
si affrettano
a sgombrare la strada al sole,
e la mia pelle nera
si arrostisce.
Tu sdraiata all' ombra
snobbi e deridi
la bella natura,
intenta nella tua lettura
e nell' appuntare gli eventi mondani.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 30/11/2010 17:17
    Poesia ben scritta e musicale. Bravo davvero!
  • laura marchetti il 30/11/2010 07:55
    respirare la vita... fatta di squisitezze e non solo di banalità... complimenti!
  • karen tognini il 29/11/2010 17:16
    Non tutti osservano quello che è secondo me il bello della vita...
    non tutti hanno questo tipo di sensibilita'...

    bravo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0