username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Appena poso la penna soffia il vento

Da questo mio pene
sorgono solo
piaceri Figli e pene

mi sembra di perpetuare una razza estinguibile presa fra il bene ed il male in una morsa di piccole gioie e grandi dolori

avrei bisogno di variopinte penne in piume d'Angelo
per scrivere sul Tuo corpo

Figlia del vento

in caratteri d'oro

l'Amore che sai

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 29/11/2010 18:37
    bellissime parole suggestive. alleggeriscono il cuore.
  • Anna G. Mormina il 29/11/2010 18:21
    ... non posare la penna, soffia il vento...
  • Elisabetta Fabrini il 29/11/2010 15:28
    Bellissima...
  • Gianna Ode il 29/11/2010 15:09
    ..'amore Tuo ti fa scrivere sempre e comunque con caratteri d'oro... bellissima!
  • Salvatore Ferranti il 29/11/2010 14:36
    sempre molto belle le tue poesie.
    ciao
    sal
  • Simone Scienza il 29/11/2010 14:08
    L'oro d'amore incarnato
    di certo sarà perpetuato

    Applauso Vine
  • Anonimo il 29/11/2010 12:40
    Il pene che sai nelle pene che non sai, sembra sappiano dell'amore che fa penare pene amare. Piume d'angelo!

    Ciao!
  • karen tognini il 29/11/2010 12:16
    Vincenzo... mi sorprendi sempre...

    l'amore che sai...è splendida poesia...

    Magico...
    k

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0