accedi   |   crea nuovo account

Colori

Sono cambiati i colori da questa finestra
Il castano cede apostrofi rossi
il viale scricchiola di secco
il vino scende giù, freddo.
I passeri volano all'insù verso le foglie

Le foglie tremano ancor più.
Una farfalla rossa coglie ancora il sole.
Solo lei ora potrebbe volarti in grembo
per dirti, segreta, le note d'amore
per sfiorare tutto
per vivere con te, intensa,
la meraviglia di quest'amore.
Ho cercato di prendere le ali di farfalla
per avere in me la traduzione dei suoi pensieri
È volata più giù... più giù fino a disegnare
nel volo un cenno di promessa.
"Entrerò nel castello di Samotracia,
mi poserò piano nell'incavo della spalla
fino a dirle "Respira"

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Grazia Denaro il 09/03/2012 23:44
    Una bella lirica, ben stilata, Bravissimo!
  • ELISA DURANTE il 30/11/2010 07:20
    Dopo il commento di Ugo, il miglior critico che si possa desiderare, rimango senza fiato. Posso solo aggiungere: BRAVISSIMO!
  • Ugo Mastrogiovanni il 29/11/2010 18:45
    Diversi i nuclei tematici: un viale autunnale, un passero, una coppa di buon vino e una farfalla, tutto da una finestra che accentuando la spaccatura tra paesaggio e sentimento, leggermente si sciolgono in carezze, "meraviglia di quest'amore". Tutto finezza dolce e levigata questa poesia, il garbo di un poeta d'altri tempi, quelli in cui l'amore si sorbiva come un nettare raro.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0