accedi   |   crea nuovo account

Pioggia

eccolo il temporale!
è lo stesso che viene a travolgermi l'anima;
tuono che scuote dal torpore
e col suo fulmine colpisce, lasciandomi inerme!
pioggia su di me,
lava via questo torbido dolore...
urlo.. che dalle viscere al cuore si espande,
arriva fin dove io ti lancio...
agli angoli del mondo fa sentire questa voce angosciosa che,
stridula e assordante,
chede e supplica!
dolore, in un unico grande lamento
ti unisco al suono metallico di una chitarra,
all'inchiostro nero che su carta si espande e indelebile vi rimane;
a loro io ti abbandono mentre indosso la mia maschera di nera seta che,
morbida e lucida,
compra e seduce!

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti: