PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Se fossi

se fossi mare, mi nasconderei nei suoi abissali fondali
e confonderei le mie lacrime, lasciandole trasportare dalle saline correnti,
per poi dissetarmi dei tuoi preziosi ricordi...
rivedendo il tuo sguardo, adorabile donna...
se fossi cielo, imiterei l'incerto vagare dei gabbiani, nell'aria di una afosa estate
che arriverà inopportuna, preceduta da un vento caldo, e irrespirabile...
sospirerei di nuvole,
nutrendomi di prelibate prede, accecato di stelle, ammirando il sole morire,
nel suo riposante cullarsi... invidiando il tuo sonno, meravigliosa creatura...
se fossi terra, cercherei di provocare l'ira dei vulcani,
e berrei di lava, e di sterpi...
sprofonderei nei pianti di timidi ruscelli, cancellerei le mie orme,
temendo che tu potessi seguirmi, e amerei il rumore di zoccoli in fuga,
nonostante il dolore, e la polvere,
e la luna ferita mi suggerissero di dimenticare...
rivivendo il tuo passo, indimenticabile compagna...
ma sono un uomo...
e rimango a sognarmi diverso,
mentre piango, di te, e non trovo conforto,
perché non più mio è il tuo sguardo,
mai potrò godere di un tuo risveglio,
e i tuoi piccoli piedi si muovono sì, ma sul mio debole cuore...
 

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • angela testa il 23/03/2011 10:38
    un amore non finisce mai sè vive nel cuore...
    stupenda... complimenti
  • bruno guidotti il 30/11/2010 07:03
    Il tuo inno al dolore, mi riporta alla mente, Cecco Angiolieri, con la poesia: S'i' fosse foco. Spero, che il dolore che manifesti nella tua poesia, si possa lentamente placare,
    e magari essere caldo venticello di primavera.
  • coccinella settantotto il 30/11/2010 06:46
    rimango a sognarmi diverso,
    mentre piango, di te, e non trovo conforto,
    perché non più mio è il tuo sguardo,
    mai potrò godere di un tuo risveglio... quanto dolore, per questo amore finito...
  • Nicola Lo Conte il 29/11/2010 22:18
    Leggo e condivido il tuo dolore per un amore volato via...
    Hai dato il tuo amore, forse, ad una piccola donna!
    Leggi la mia ultima poesia...
  • Anonimo il 29/11/2010 21:18
    letta con immenso piacere.

    Bellissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0