PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Natale

È Natale e ritorno bambino;
se dagli occhi discosto quel velo
che impedisce la vista del cielo,
da cui scende un fulgore divino,

vedo allor la lucente cometa
che dirige tra tanti disagi
tre sapienti e devoti Re Magi
ormai pronti a raggiunger la meta.

A Betlemme, che accoglie esultanti
i bambini, le donne e i pastori
allietati da angelici cori,
oggi è nato il gran Re dei regnanti.

Nella grotta sorride un Bambino,
con amor da Maria contemplato,
e con gioia assistito e adorato
da Giuseppe sul pargolo chino;

entro anch'io, e la man mi conduce
di quell'angelo a me affidato:
mi presenta al divin neonato
ed avvolto mi trovo di luce,

una luce davver celestiale
che si spande su tutta la terra,
poi Gesù a sé forte mi serra,
ed io vivo il più lieto Natale!

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • ELISA DURANTE il 13/12/2010 07:58
    I versi in rima favoriscono la realizzazione della MAGIA DEL NATALE. Molto piaciuta!
  • Mario Olimpieri il 10/12/2010 11:34
    Gentile Pietro, sei un sicuro intenditore di tecnica poetica, ma ancor di più un profondo conoscitore dell'animo umano e dei problemi religiosi. Ti ringrazio dei pensieri espressi, e auguro a te e a tutti i cari amici un Buon Natale.
  • Pietro Saltarelli il 08/12/2010 21:34
    Grande Mario... Oltre alla stupenda esposizione stilistica in sei quartine incrociate con schema metrico ABBA, CDDC, hai, a mio avviso, centrato lo spirito giusto del Santo Natale. Sempre più difficile da percepire come realtà che scardina la nostra esistenza, perchè permette a Dio di farsi uomo e all'uomo di riavvicinarsi alla fonte ed al culmine dell'opera della redenzione.
    Se ci lasciamo coinvolgere, facendo lavorare il nostro Angelo custode, Gesù nasce in noi e tutta la nostra vita è stravolta.
    Veramente bravo... come sempre
  • Mario Olimpieri il 04/12/2010 08:53
    Un grazie agli amici che hanno apprezzato questa poesia e a Giama che ha usato gradite parole.
  • - Giama - il 03/12/2010 23:28
    ciao mario, metto la tua poesia tra i preferiti; è una bellissima opera non solo per come è stata scritta, ma anche per contenuto...
    la leggerò a mio figlio...
    complimenti!

    ciao Gia
  • loretta margherita citarei il 03/12/2010 21:27
  • Giacomo Scimonelli il 03/12/2010 11:03
    piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0