accedi   |   crea nuovo account

Bambole

Adesso vi vedo lì ammassate
nella scatola di cartone
e ricordo nostalgica
quando sprigionavate
la mia tenera fantasia.

Infantile passatempo;
su di voi riversavo dolcemente
sentimenti mai provati,
creavo storie
e giocando costruivo sogni.

Piacevoli castelli di sabbia,
favole di fate e principesse,
vestiti sempre nuovi,
capelli da pettinare
e occhi di vari colori.

Vi potevo far volare,
vi potevo far nuotare
o danzare libere
in un mondo tutto mio
che non conosceva il male.

Voi siete dono che mi rammenta
momenti vissuti,
belli e brutti,
ma mai dimenticati
e sempre puri nel loro ricordo.

Tu mi ricordi la consolazione
dal morso della tracina,
tu mi ricordi l'annuncio
della nascita di mia sorella,
tu mi ricordi l'incoraggiamento
dopo la mia prima caduta di bicicletta.

Siete tante e siete belle,
sublimi attrici
delle fantastiche regie
della mia incontaminata mente
e del mio puro agire.

Vi guardo nostalgica
e capisco che con voi,
in quella scatola,
tanti anni fa,
chiusi anche la mia innocenza.

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 01/06/2016 09:07
    Un serto di merito per questa tua straordinaria!

4 commenti:

  • Matteo Marti il 14/12/2010 22:28
    Ottimo,
    ma quelle bambole non sono altro che il tuo inconscio, dove speri che tutto quello che hai vissuto con loro, si riverifichi... perchè andato a buon fine, con una persona speciale per te... che sono sicuro che è il secondo del solista, tu non te ne accorgi ma le tue parlore anche se di lettere diverse hanno sempre il solito significato...
    Bellissima poesia...
    Ps. ero brutto anche io da piccino... vorrei mandarti una fota di prima e ora... vedrai la differenza!!!!!!!!

    Matteo
  • Ludovica Faldi il 06/12/2010 23:59
    Non hai chiuso del tutto la tua innocenza lì in quella scatola di bambole! Queste poesie altro non sono che il frutto (solo un po' più maturo) di quella fantasia e di quell'immaginazione che ti faceva tessere storie bellissime con le tue bambole! Complimenti comunque: è veramente bellissima!!
  • ELISA DURANTE il 05/12/2010 11:12
    Ho amato le mie bambole all'inverosimile, esercitandomi, non obbligata, a un affetto per cui ero fino da piccola molto portata! Piaciuta!
  • Aedo il 03/12/2010 19:58
    I giochi perduti, l'infanzia passata... immagini suggestive di una poesia ben scritta.
    Ignazio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0