PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sorelle Zitelli

Le sorelle Zitelli
vivono dietro la porta
la sporta hanno empito
di rancore giallastro
un nastro di plastica rossa
a segnare i confini.

Intanate intorbate intignate
chi siete, chi foste
che vi ha fatto la vita?
Mi sono spellata le dita
sui vostri cancri di pietra.

Sterili steli stizziti
perché non levate lo sguardo?
Un'estate di stelle, un traguardo
di messi abbondanti vi attende.

Dico a voi sorelle petrose
non sentite la cascata di rose
che stordisce il vostro giardino?
Ehi dico a voi, grido a voi, urlo a voi!

Si scosta la tenda, s'arrenda
il vicino, m'arrendo.
La solitudine a volte
ha un ghigno tremendo.

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 29/04/2013 11:36
    Un plauso dovuto per questa tua eccelsa davvero!

2 commenti:

  • Alessandro Bartoli il 09/12/2010 09:37
    devo dire che mi piace proprionsia la tua ironia che il tuo modo di scrivere!!
  • Anonimo il 03/12/2010 22:40
    letta una...
    seguito...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0