accedi   |   crea nuovo account

Ricordo di Luca

Immersa in moltitudine
di fratelli
mi ritrovo
in spazio di chiesa.
Oggi, il tuo giovane corpo,
martoriato da tragico incidente,
riposa in amica bara
adorna di rosse rose
e di bianca nuvolina.
La tua anima, invece,
libera
da gravami di materia,
già volteggia
in luce di cielo.
Sul puro viso
di tua sorella Margherita
scendono amare le lacrime.
Ma io sollecita,
Con volo di pensiero,
l'abbraccio
ed ecco le sue lacrime
si fermano,
brillano
e si trasformano
in perle di preghiera,
che arricchiscono
nostra collana di fede.
Ora lenta, modulata,
solenne
la tromba suona
melodie eterne.
Fugge il nero dolore
e canta bianca la pace.

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Giacomo Scimonelli il 04/01/2011 16:05
    poesia molto commovente... versi intensi e non banali scritti col dolore...
  • Anonimo il 04/01/2011 14:38
    Hanno inventato gli articoli...
  • Dolce Sorriso il 21/12/2010 10:11
    brividi... una bella poesia...
    un abbracccio.
  • loretta margherita citarei il 05/12/2010 21:26

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0