PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ricordi

ricordo un giardino davanti alla scuola
in cui vi era un mandorlo in fiore
i miei amici entravano e io...
rimanevo fuori con un pianto in gola

ricordo i tanti richiami
dei vecchi ambulanti
e fra loro una voce
non l'ho mai scordata...

ricordo il mare di febbraio
un profumo, una sensazione
in un attimo mi avvolge
un vecchio marinaio...

ti ricordo... quando torno a sentire
il profumo del mare
come stai...
dove sei...

la spiaggia deserta
e i gabbiani padroni
una schiuma finissima
parean lacrime di una sirena

ricordo...
E sono tanti quelli come me
il tempo non li cambia.
Il tempo non si ferma mai

orsù fanciullo...
fatti forte della tua giovinezza
ma non ti scordare mai
di ricordare..

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • luca il 19/10/2011 20:46
    interessante il componimento, ne prendero spunto per le mie di poesie!
  • Giancarlo Stancanelli il 05/12/2010 18:01
    I ricordi: tormenta e sollievo di ogni anima.
    Interessante la cotruzione, e molto belli gli ultimi quattro righi.