accedi   |   crea nuovo account

Angeli

Angeli,
strappati ai sogni,
alla vita... ora.
Angeli,
ancor visi di stupori,
mesti nel pensiero,
che più non palpitano
al tempo.
Ali lacerate,
cadute in un fiume
di sangue terreno,
in voglie sconsiderate
a spegnere respiri,
sono ghermite
come frana di buio
che distrugge germogli.
Angeli per sempre.
E i sorrisi nei ricordi
di pianto.

 

1
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0