accedi   |   crea nuovo account

Esiste un'altro destino?

Catene invisibili mi stringono,
trattengo più volte al giorno il respiro,
vorrei urlare e dire ciò che ho dentro.

Mi sveglio presto e sorrido,
oggi affronterò la vita a testa alta mi ripeto,
ma ancora non capisco che il mio cuore
non vuole essere libero.
Il mio cuore è duro, non ascolta nessuno.
Nemmeno la mia coscienza che lo strattona,
la mia coscienza che lo sprona a sorridere,
a riprovare, a credere all'amore,
a fidarsi di altri sorrisi,
ad accogliere sguardi non tutti uguali.

Non tutte le anime femminili fanno soffrire,
qualche cuore sincero ed onesto esisterà,
qualche cuore che possa innamorarsi di un cuore duro,
di un cuore semplice ed ingenuo come il mio.

Ma forse non ho capito,
forse non mi rendo ancora conto
che il problema sono io.
Non ho capito che la mia vita è questa.
Intanto respiro,
mi basta capire che non ho scelta,
son vivo,
resterò in silenzio nell'attesa.
Nell'attesa di un nuovo destino.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Anonimo il 08/12/2011 17:37
    Ma per carità. Le donne sono strane, quasi tutte. Se ne trovi una non strana erigile un altare e adorala. Ma non ti distrarre. Potresti trovarla a girare da un'altra parte. E già successo anche a me! E sai è anche una che bazzicava da queste parti!
  • Rosarita De Martino il 17/12/2010 07:40
    Caro Giacomo, sai descrivere con fine delicatezza l'eterno conflitto dell'animo umano sempre alla ricerca del bello e del vero che tutti ricerchiamo nelle braccia dell'Amore. Con viva simpatia. Rosarita
  • Anna G. Mormina il 12/12/2010 19:13
    ... molto bella... bravo!
  • Anonimo il 10/12/2010 09:25
    esattamente il mi ostato d'animo. Bella mi è piaciuta molto!
  • anna rita pincopallo il 09/12/2010 10:18
    Giacomo... Giacomo si che esiste un altro destino devi solo trovare la forza e la volontà
    di intraprenderlo dai voglio vederti felice
  • Don Pompeo Mongiello il 08/12/2010 19:25
    Nella tristezza la saggia consapevolezza di essere padroni dei propri passi. Bravo!
  • Maurizio Cortese il 08/12/2010 13:54
    La libertà è aderire al destino fatto dal Destino: è scelta rischiosa, non fatale. Può esistere un altro destino, nel senso che qui entra in gioco la volontà.
  • Giusy Lupi il 08/12/2010 13:18
    Molto triste, ma piaciuta molto.
    Ciao Giacomo, buona giornata.
    Giusy
  • Anonimo il 08/12/2010 13:05
    Bella poesia. Sì, siamo noi gli artefici del nostro destino, in quanto siamo liberi di scegliere. Perciò, prendi una bella boccata d'aria fresca e respira a pieni polmoni, perchè la felicità forse è a due passi da te e non te ne accorgi, perchè hai la mente ed il cuore ottenebrati dal dolore.
  • lucietta vo il 08/12/2010 12:49
    Intanto sei vivo e respiri, ma non basta, come si dice "aiutati che Dio ti aiuta," in attesa di momenti migliori, ciao
  • laura marchetti il 08/12/2010 08:39
    DI ANIME BUONE CE NE SONO TANTE... IL GUAIO È RESTARE FERMI NELLE PROPRIE CONVINZIONI E CONTINUARE A FARSI DEL MALE, SIAMO NOI I PRIMI A DOVERCI VOLER BENE
  • Cinzia Gargiulo il 08/12/2010 00:58
    La nostra vita dipende dalle nostre scelte e tu puoi cambiare la tua facendo scelte diverse da quelle fatte fino ad oggi... soprattutto a proposito di donne.
    Piacevole lettura...
  • loretta margherita citarei il 07/12/2010 20:35
    il destino te lo fa tu, piaciuta molto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0