PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dolore astratto, dolore duro

E fa male
fa male il dolore fa male la vita
fa male tornare indietro
fa male credere, pensare, gioire
fa male vivere.
Dio quanto fa male e perdonami.
Il tuo cuore si aggroviglia
e cede ad un battito frenetico
e qualche volta si blocca e
tu hai paura paura da morire
senti dentro il potere di urlare, gridare
morire.
Sai che non hai più le ali
ti sono state staccate
e così il tuo desiderio malato di volare
non sa soddisfarsi e ti spacca il cuore, l'anima.
Perchè solamente gli angeli sanno.
Come se la vita fosse solo dolore
ingenuo, implacabile, maledetto dolore.
Non lo è e tu lo sai ma in questo momento
in questo distratto compimento
in questo stupido luogo dell'anima lo è
lo è senza limiti senza speranze senza soluzioni
o forse lo è solo perchè tu non l'hai mai saputo.
Cosa è l'anima e cosa è la vita
infliggono e risollevano e nel contempo tu
giochi a vincere, e poi vinci perdendo.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Aliena il 29/06/2012 21:38
    eh capisco! bellissima poesia..
  • loretta margherita citarei il 08/12/2010 21:06
    apprezzata
  • Sergio Fravolini il 08/12/2010 14:24
    Ingenuo... implacabile... dolore.

    Sergio
  • Elisabetta Fabrini il 08/12/2010 12:48
    Bellissima poesia.. profonda e sentita.
    Posso solo aggiungere che è nel dolore che si realizza la vita!!
    un abbraccio
    Ely
  • Sergio Fravolini il 08/12/2010 10:26
    Una gran bella opera.

    Sergio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0