username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Rete

Chi oggi non va sulla rete?
Chi è in una scuola
che non è in rete?
Chi mai non chiama
attraverso la rete?
Era all'inizio prigione per pesci,
oggi intercetta chi nuota
in un mare indistinto d'idee.

 

1
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Garganese il 02/08/2012 17:51
    La rete è una grande invenzione ma questa poesia sottilmente ironica, ci svela, con un breve accenno, che nasconde pericoli ai quali non si sa se sapremmo porre rimedio.

5 commenti:

  • tania rybak il 11/01/2011 00:10
    molto originale
  • Anonimo il 09/12/2010 18:48
    Era all'inizio prigione per pesci,
    oggi intercetta chi nuota
    in un mare indistinto d'idee.

    Complimenti per questo passaggio...
  • laura marchetti il 09/12/2010 15:33
    PERO' CI AVVICINA ANCHE DA LONTANO... ALLUNGO LA MANO E CATTURO, QUESTA TUA POESIA
  • Anonimo il 09/12/2010 14:42
    mi piace molto
  • Salvatore Ferranti il 09/12/2010 14:40
    bellissima poesia, come tutte le tue.
    ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0