PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dalla finestra del faro

Dalla finestra del faro
nei pressi di un porto mercantile
sguardo perso nell'infinito
tra le nebbie
che si ergono dal mite calore
del mare.
Una paranza all'orizzonte appare,
una notte alla addiaccio,
rientra con il suo bottino.
Uomini infreddoliti,
bagnati,
con mani spaccate,
visi stanchi,
si affannano
a tirare le reti
ricche di pesci.
E i miei pensieri vagano...

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Giacomo Scimonelli il 11/12/2010 16:41
    molto bella... scritta bene
  • Federica Cavalera il 11/12/2010 15:23
    grazie a tutti i vostri commenti positivi di cuore.
  • Anonimo il 11/12/2010 15:17
    Bella istantanea, descrive emozioni e trasmette sensazioni.
  • Anonimo il 11/12/2010 15:11
    Suggestione ed immedesimazione hanno il sopravvento... quando accade ciò è poesia...
  • Giusy Lupi il 11/12/2010 13:56
    Molto bella, uno sguardo che fa riflettere su un lavoro molto faticoso.
    Ciao, Giusy
  • Aedo il 11/12/2010 12:07
    Bellissima poesia dedicata al duro lavoro dei pescatori. Brava!
    Ignazio
  • laura marchetti il 11/12/2010 12:06
    una finestra e dietro uno sguardo capace di vedere oltre...
  • Anonimo il 11/12/2010 12:02
    Bella e apprezzata dal sottoscritto.
    Un saluto.
    Roberto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0