accedi   |   crea nuovo account

Piccolo uomo

Un dolore trattenuto a lungo
che si schernisce in pianto,
troppo dolce
cullar di lacrime
la sottile lama
dei miei affanni,
dei tuoi delitti.
Altro destino
ti vedrebbe in fiamme,
angelo cadente
nel girone dei gaudenti,
dei narcisi,
'che solo in te
si specchia Amore.
Non di lacrime calde
ma di gelida vendetta,
vestirei l'ultimo dei giorni
dipingendolo
di rosso sangue.
Ma il tempo é tiranno
e le offese lava,
sbiadisce ogni infamia
col suo avvenire cieco.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Giacomo Scimonelli il 25/12/2010 12:32
    è bellissima
  • Aedo il 12/12/2010 18:36
    Nella tua poesia descrivi efficacemente sentimenti forti e contrapposti. Brava!
    Ignazio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0