username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'inganno

Un percorso a ritroso
mi porta ai margini di un campo
senza spighe
nè sassi sporgenti

Il sentiero è sempre quello
tracciato da tempo
dal sangue degli umili
- anche senza occhiali
lo riconosco -

Una vacca indecente
mi blocca il passo
- ha occhi lividi
tutt'altro che indifferenti -

Anche la luce m'ha abbandonato adesso
non riuscirò mai
ad arrivare alla radice
di questo clamoroso danno
- lo so
ma non sono stanco -

Pulisco le scarpe
sulla pece verde
per far passare le ore
m'invento un girotondo
l'inganno s'è compiuto
un'altra volta...

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Aedo il 14/12/2010 23:40
    Poesia significativa, che invita alla riflessione. Bravo!
    Ignazio
  • laura marchetti il 14/12/2010 20:45
    IL TUO SAPERTI GUARDARE DENTRO IN PROFONDITA' È UN VIAGGIO CHE COINVOLGE
    SENZA INGANNO... FINO ALLA FINE

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0