PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cuore matto

che il mio grido possa spogliare gli alberi della sua linfa, il mio dolore scatenare tempeste, la mia delusione far traboccare vulcani e piovere lava. Voglio che il cuore si divida
per non ritrovare più un legame.
voglio che solo l'amore possa rendere questa mia follia una previsione insensata.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • augusto pompeo il 15/02/2012 00:21
    Grazie Nicola
  • Nicola Lo Conte il 06/11/2011 13:01
    PER FORTUNA TUTTO è IN PERENNE DIVENIRE... E ANCHE IL DOLORE LASCERà PRIMA O POI IL POSTO ALLA GIOIA...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0